Ultima lezione: Progettazione,certificazione e diagnosi energetica degli edifici D.Lgs.192/05-D.Lgs.115/08-UNI TS SERIE 11300

in

Con la pubblicazione del DPR 59/09 sono stati definiti i criteri di progettazione degli edifici e la metodologia di calcolo per la prestazione energetica per la climatizzazione invernale, per la produzione di acqua calda sanitaria e per la prestazione energetica dell’involucro edilizio per la climatizzazione estiva.
Per il calcolo della prestazione energetica, in Veneto, vanno adottate le norme tecniche nazionali della serie UNI TS 11.300. Queste norme definiscono, tra l’altro, le modalità per l’applicazione nazionale della norma UNI EN ISO 13790-08, norma elaborata dal CEN, su mandato della Commissione Europea, di  supporto alla direttiva europea 2002/91/CE.
Le linee guida nazionali sulla certificazione energetica, allegate al DM 26-06-09 hanno definito inoltre: le procedure per la certificazione energetica, i metodi di calcolo semplificati per la certificazione energetica degli edifici residenziali esistenti, i criteri per la classificazione energetica, i modelli degli attestati di qualificazione e di certificazione energetica.
I requisiti professionali dei soggetti abilitati alla certificazione energetica sono definite dal D.Lgs 115/08, che all’allegato III punto 2 dispone:
“Si definisce tecnico abilitato un tecnico - omissis -  iscritto ai relativi ordini e collegi professionali, ed abilitato all'esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici ed impianti, asserviti agli edifici stessi, nell'ambito delle competenze ad esso attribuite dalla legislazione vigente. Il tecnico abilitato opera quindi all'interno delle proprie competenze. Ove il tecnico non sia competente nei campi sopra citati (o nel caso che alcuni di essi esulino dal proprio ambito di competenza), egli deve operare in collaborazione con altro tecnico abilitato in modo che il gruppo costituito copra tutti gli ambiti professionali su cui e' richiesta la competenza”.
Il tecnico abilitato, in Veneto, non deve partecipare a percorsi di formazione né tanto meno iscriversi ad elenchi particolari. Il corso non è quindi obbligatorio ma è un’occasione per approfondire i criteri di progettazione degli edifici e degli impianti per rispettare la recente normativa in materia di risparmio energetico.
Il corso è rivolto ai progettisti di edifici ed impianti, interessati ad approfondire le conoscenze sui criteri per la progettazione degli edifici a basso consumo energetico nonché sulla metodologia per il calcolo della prestazione energetica globale. Il corso affronta anche tutti gli aspetti relativi alla certificazione energetica degli edifici.
Sono previsti due moduli: il primo rivolto ai professionisti in possesso delle competenze per la progettazione di edifici, il secondo ai professionisti in possesso delle competenze per la progettazione di impianti.
Alla fine del corso sono previste esercitazioni su edifici con diverse destinazioni d’uso.
La partecipazione ai primi due incontri è libera

Iscrizioni chiuse per questo Evento.

AllegatoDimensione
2010-10 Corso Prog e Diagnosi Energetica.pdf283.77 KB